Il Parco e la Villa Pallavicino: Meraviglie da Scoprire

Esplora il parco e la villa Pallavicino e lasciati incantare dalla flora e dalla fauna circostanti. Natura e cultura saranno al tuo servizio sul lago Maggiore.
Foto del Parco e della Villa Pallavicino
14
Views
6
Visitors
Rome
Top Spot
Immagine profilo di Monica
Articles edited by Monica
Esplora il parco e la villa Pallavicino e lasciati incantare dalla flora e dalla fauna circostanti. Natura e cultura saranno al tuo servizio sul lago Maggiore.

Storia di Villa Pallavicino

La storia della Villa Pallavicino di Stresa iniziò nel 1885 quando Ruggero Bonghi, uno statista e letterato napoletano, decise di acquistare la villa come dimora privata. Successivamente, si assistette al passaggio al duca di Vallombrosa. Nel 1862, la famiglia nobile genovese Pallavicino comprò la villa ed eseguì interventi prestigiosi come l'ampliamento della tenuta e la costruzione di strade carrozzabili. In aggiunta, la famiglia Palavicino inserì nel parco numerose statue, rendendo così l'intera area un luogo incantevole. A loro si deve anche la trasformazione della comune dimora in meravigliosa villa neoclassica, la quale si impone ancora oggi sulla collina. Gli animali provenienti da tutto il mondo, presenti nel parco, furono ospitati nel 1952 dalla marchesa Luisa. Infine, i nobili Pallavicino scelsero di aprire al pubblico il loro parco nel 1956. Da quel momento ad oggi, il giardino è un vero e proprio museo faunistico che dal 2017 rientra nel circuito delle Terre Borromeo. Studio e ricerca sono due elementi che sviluppano e sostengono l'intero progetto culturale, dedicato a tutta la comunità. La Villa-Parco Pallavicino è un punto attrattivo sul lago Maggiore di estrema importanza, amato e visitato da numerosi turisti grazie alla flora e alla fauna che animano l'intero percorso museale.

I Giardini ed i Terreni di Villa Pallavicino

Complessivamente, il Parco Pallavicino di Stresa si estende per 18 ettari: un luogo dove elementi botanici e faunistici convivono. Sono presenti diversi giardini, tutti con diverse caratteristiche a livello botanico. Il Giardino dei Fiori è uno dei punti più importanti grazie al suo straordinario roseto e alle diverse aiuole. L’impostazione attuale di questo Giardino risale agli anni Cinquanta anche se il disegno originale delle serre e delle fontane è di fine Ottocento. Il roseto, le arcate di gelsomini e i glicini sono le fioriture di spicco di quest'area museale. In generale, sui viali si possono ammirare ortensie, camelie e rododendri che dipingono gioiosamente diverse zone. Le piante e i fiori del Parco Pallavicino cambiano sempre in base alla stagione di riferimento. Ad esempio i tulipani e le viole germogliano ad Aprile, a Maggio invece sbocciano le rose. Successivamente, da giungo a settembre le tipiche fioriture sono le begonie, le colocasie dalle foglie verdi e rosse, le brugmansie, le salvie, le dalie e molte altre. I terreni del Parco-Villa Pallavicino ospitano anche meravigliosi alberi che sono gli elementi più significativi, i quali abbracciano l'intero territorio. Si ricordano i castani secolari e gli enormi lyriodendri, questi ultimi sono fra i più antichi in Italia. In aggiunta, si segnalano anche i faggi rossi, i larici, i ginkgo biloba, gli aceri, le magnolie e le sequoie. Il maestoso cedro del Libano, davanti alla villa, è il vero protagonista del Parco Pallavicino. Come ben evidenziato, la natura è la vera guida di tutto il giardino.

Punti Collezione Zoologica di Villa Pallavicino

Il Parco Pallavicino di Stresa ospita una fauna di oltre 50 specie. Alcuni degli animali più famosi presenti nel giardino sono le zebre, i canguri, i coati, la gru antigone ed i fenicotteri. Nel dettaglio, si tratta di un'ampia collezione zoologica di mammiferi ed uccelli che raduna l'alpaca, il coniglio nano, la pecora saltasassi, la pecora d'ousseant, il lama, il cigno nero, la capra orobica, la capra tibetana, il mulo, la volpe, l'orsetto lavatore, il fenicottero cileno, il daino pomellato, il canguro di Bennet, l'ara gialloblu, i furetti e diverse specie di galline. Molti degli animali presenti sono stati recuperati da Uberto Calligarich, il veterinario di riferimento per la fauna del Parco Pallavicino. Egli è referente della provincia del VCO per il recupero di animali selvatici. Una particolarità del Parco Pallavicino è quella di accogliere animali che non potrebbero più sopravvivere nel loro habitat naturale. Questo avviene per due ragioni, la prima è che a volte gli animali sono nati in cattività, mentre la seconda motivazione è dovuta all’abbandono (es: volpe Fanta abbandonata nel giorno della nascita dalla madre) o ad un ipotetico incidente, che ha causato loro traumi permanenti. In aggiunta, nell'immenso parco è presente la Fattoria: un luogo ideato per condurre un'esperienza indimenticabile a stretto contatto con gli animali. Lo spazio in questione accoglie diverse specie che vivono libere come caprette tibetane e saltasasso, pecore, lama, alpaca e daini. La Fattoria è uno dei punti più amati dai visitatori, dove prende vita un vero e proprio incontro formativo tra essere umano e animale.

L'Esperienza dei Visitatori a Villa Pallavicino

L'esperienza dei visitatori a Villa Pallavicino a Stresa è una vera e propria occasione da vivere sulle sponde del magnifico lago Maggiore. Oltre alla visita dell'immenso parco con le numerose specie di piante e di fiori e del grande museo faunistico, è possibile rilassarsi presso la Caffetteria Il Roseto immersa nel verde e circondata dai pavoni, che vengono ammirati da moltissimi visitatori. La Villa-Parco Pallavicino organizza anche visite guidate e diversi eventi culturali stagionali, dove poter ammirare appieno l'intera bellezza del sito di Terre Borromeo. Inoltre, il Parco Pallavicino e tutti i siti di Terre Borromeo offrono la possibilità di organizzare feste di compleanno: un'opportunità originale da condurre in compagnia ed in spensieratezza. Sono diverse le attività svolte presso la Villa Pallavicino ed esse si connotano per essere dei momenti culturali e sociali, dove tradizione e natura si uniscono. Al di fuori del parco, sono presenti ristoranti e bar dove i visitatori possono sostare dopo aver trascorso il loro tempo nel giardino Pallavicino. Visitando il sito, i turisti e i visitatori si immergono totalmente in un mondo incantato, difficile da dimenticare. Ogni anno, da tutto il mondo, giungono persone curiose ed interessate a scoprire questo luogo maestoso del lago Maggiore.

Come Raggiungere Villa Pallavicino

Raggiungere Villa Pallavicino a Stresa è possibile:
  • - In auto: Autostrada dei Laghi in direzione Gravellona Toce, uscita Carpugnino e seguire per Stresa.
  • - In treno: Ferrovie dello Stato, linea Milano-Sempione con fermata Stresa. Ferrovie Nord, linea Milano-Laveno con fermata Laveno.
  • - In autobus: Linea VB Arona Milano.
  • - In aereo: arrivo Milano Malpensa.
L’apertura della stagione è nel mese di Marzo. Da Marzo a Novembre il Parco è aperto tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 17.00 (ultimo ingresso), chiusura parco ore 18.00. Da Ottobre a Novembre il Parco è aperto tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 16.00 (ultimo ingresso), chiusura parco ore 17.00. Gli orari possono subire variazioni a causa di eventi straordinari. Il costo di un biglietto singolo per un adulto è di euro 15. La tariffa per un singolo-ragazzi è di euro 10. Per avere informazioni dettagliate si consiglia di consultare il sito web ufficiale di Terre Borromeo. Infine, sono disponibili anche visite guidate con operatori qualificati.

Conclusione: Villa Pallavicino

Villa Pallavicino nella provincia del Verbano-Cusio-Ossola, con l'immenso parco, rappresenta uno dei punti attrattivi più importanti del lago Maggiore. Si tratta di un vero e proprio museo faunistico a tutti gli effetti, dove avviene un incontro genuino tra l'essere umano e gli animali. Un'unione di storia, natura e tradizione domina l'intera visita del Parco Pallavicino e incanta tutti i visitatori. Ovviamente, tra tutti questi elementi, la vera protagonista è la natura che abbraccia l'intera area. Infine, un altro aspetto di estrema importanza è la conservazione della fauna selvatica che viene offerta, con grande impegno e costanza dal Parco-Museo Villa Pallavicino.

FAQs

Quali sono gli orari di apertura di Villa Pallavicino?
Gli orari di apertura di Villa Pallavicino sono dalle 10.00 alle 18.00 (da marzo ad ottobre) e dalle 10.00 alle 17.00 (da ottobre a novembre).
I visitatori possono interagire con gli animali di Villa Pallavicino?
Sì, i visitatori possono interagire con gli animali di Villa Pallavicino in particolare nei pressi della Fattoria del Parco.
C'è un parcheggio disponibile a Villa Pallavicino?
Sì, c'è un parcheggio disponibile in prossimità dell'entrata di Villa Pallavicino.
Ci sono punti di ristoro all'interno di Villa Pallavicino?
Sì, ci sono punti di ristoro all'interno di Villa Pallavicino, nei pressi del parco è presente la Caffetteria Il Roseto.
[object Object]
Did you find this page useful?
Whattsup logo